Attualità

London 2012 Olympic Games Aquatic Center

  • london2012-aquatic-center-1
  • london2012-aquatic-center-2
  • london2012-aquatic-center-3
  • london2012-aquatic-center-4

Dati del progetto

• Responsabile dei lavori:
Zaha Hadid Architects
> Responsabili del progetto:
Glenn Morley et Sara Klomps
• Studio Tecnico:
Tensys
• Produzione/Installazione:
Architen Landrell Associates

  • • Materiali compositi morbidi
    Serge Ferrari
    > Tetto:
    Précontraint 1002 S2 Black out NPP
    Superficie totale: 18 000 m²
    > Facciata :
    Stamisol FT 381 NPP
    Superficie totale: 7 000 m²

  • Il London Aquatic Center s’ispira alle geometrie fluide dell’acqua in movimento. Il suo tetto spettacolare a forma di onda, di 160 metri di lunghezza per 80 di larghezza, si snoda attorno all’edificio centrale, con due estensioni temporanee realizzate grazie a 25 000 m² di membrana composita Serge Ferrari NPP*.

    Un sistema edilizio leggero
    Solamente l’edificio centrale permarrà intatto dopo i Giochi Olimpici di Londra 2012: un centro acquatico di una capienza di 2 500 persone. Le ali che hanno accolto le tribune amovibili di 17 500 posti a sedere durante le gare olimpiche sono quindi state coperte con 18 000 m² di Précontraint 1002 S2 opaco, totalmente smontabile.

    Un rivestimento di sicurezza esterno per le tribune
    7 000 m² di materiale composito traforato Stamisol FT 381 bianco hanno avvolgono e proteggono le tribune provvisorie. Lo Stamisol FT 381 riduce la trasmissione del calore, favorisce la circolazione dell’aria e regola in modo ottimale l’igrometria interna. Lo Stamisol FT possiede inoltre una resistenza eccezionale. Classificato B-s2,d0, è 100% riciclabile.

    *Non Phthalate Plasticizer

    Scarica le News speciali infrastrutture sportive

    Pinterest
    Contatti

    A tua disposizione in ogni parte del mondo

    Un progetto? Una richiesta? Ovunque nel mondo, i team commerciali e i consulenti Serge Ferrari ti accompagnano per tutti i tuoi progetti.